Luum® è la nuova divisione di Lumen Center Italia® che si occupa di progettare e produrre apparecchi ad alto comfort visivo per musei, gallerie d’Arte, negozi, abitazioni e, in genere, spazi che necessitano di un’altissima qualità della luce.
L’attività nelle città e negli ambienti in cui viviamo si è estesa sempre più fino a erodere tempo alla naturale durata della notte. La luce artificiale nel notturno delle città, nei nostri uffici e nelle nostre case è divenuta protagonista assoluta. La larghissima diffusione di sorgenti LED di bassa qualità, con le sue possibili conseguenze negative sul benessere e sulla salute umana, ha spinto e motiva Luum® nel perseguire e porre il comfort visivo come obiettivo centrale della produzione dei propri apparecchi di illuminazione.
Luum® persegue il comfort visivo come il risultato della giusta calibrazione fra la luce, l’ambiente e le necessità umane. Da questo, infatti, dipendono gran parte del nostro benessere e della salute fisica e mentale.

One of the First Museums open to the public

Preserve and Divulge

A mixture of warm and cold light

luum_1-2mod

LA LUCE

La luce è quella parte dello spettro elettromagnetico visibile all’occhio umano (400-700nm). Essa è caratterizzata da quattro fondamentali aspetti fisici: quantità, qualità, direzione, periodicità. Ai fini di una corretta progettazione degli apparecchi ed illuminotecnica essi vanno opportunamente considerati.
Allo stesso modo si devono considerare gli aspetti psico-percettivi inerenti l’interazione tra luce/oggetto/osservatore, quali: dimensione, valore, materiale, supporto, direzione, texture, forma.

Nella percezione della luce e nella conseguente formazione dell’immagine entrano in gioco fattori esperienziali e personali che danno luogo alla esperienza del colore: colore volume, colore superficie, colore film e alla esperienza delle sinestesie.

Per un perfetto comfort visivo occorre tenere presente gli effetti biologici della luce, derivanti dalla qualità dello spettro elettromagnetico sulla retina, sul metabolismo, sull’ambiente, sugli oggetti, sulle opere d’arte, sull’umore.

LA LUCE

La luce è quella parte dello spettro elettromagnetico visibile all’occhio umano (400-700nm). Essa è caratterizzata da quattro fondamentali aspetti fisici: quantità, qualità, direzione, periodicità. Ai fini di una corretta progettazione degli apparecchi ed illuminotecnica essi vanno opportunamente considerati.
Allo stesso modo si devono considerare gli aspetti psico-percettivi inerenti l’interazione tra luce/oggetto/osservatore, quali: dimensione, valore, materiale, supporto, direzione, texture, forma.

Nella percezione della luce e nella conseguente formazione dell’immagine entrano in gioco fattori esperienziali e personali che danno luogo alla esperienza del colore: colore volume, colore superficie, colore film e alla esperienza delle sinestesie.

Per un perfetto comfort visivo occorre tenere presente gli effetti biologici della luce, derivanti dalla qualità dello spettro elettromagnetico sulla retina, sul metabolismo, sull’ambiente, sugli oggetti, sulle opere d’arte, sull’umore.

Led Technology
for suggestive atmosphere

luum_2

LA LUCE E LE SORGENTI DI LUCE ARTIFICIALE

Per migliaia di anni le uniche sorgenti di luce artificiale sono derivate dalla combustione di sostanze disponibili in natura. La torcia, i lumini ad olio, la candela, le lampade a gas o cherosene, poi, nel 1880, l’avvento della lampadina elettrica. Successivamente le luci a fluorescenza, a scarica e infine di recente le luci a LED.
L’evoluzione delle sorgenti di luce artificiale, negli ultimi due secoli, si è concentrata sul miglioramento dell’efficienza nei termini di: aumento dei Lumen (lm) emessi e riduzione dell’energia consumata (W). Molte volte l’aumento dell’efficienza è avvenuto anche a scapito della qualità dello spettro di luce emesso.
Questo è particolarmente evidente nel caso dei LED attualmente in commercio, la cui diffusione rapidissima e imponente comincia a porre problemi riguardo alla corretta illuminazione, al comfort visivo e alla salute dell’occhio e delle persone. (vedi articoli scientifici correlati)

Dalla consapevolezza della importanza della qualità della luce, ha preso le mosse la ricerca di Luum® di nuove sorgenti LED in grado di rispondere alle esigenze di efficienza energetica e di qualità dello spettro luminoso.
Luum® da anni seleziona le migliori sorgenti di luce LED presenti sul mercato, molte volte esigendo forniture custom, in grado di superare i problemi dovuti alla bassa qualità.

LA LUCE E LE SORGENTI DI LUCE ARTIFICIALE

Per migliaia di anni le uniche sorgenti di luce artificiale sono derivate dalla combustione di sostanze disponibili in natura. La torcia, i lumini ad olio, la candela, le lampade a gas o cherosene, poi, nel 1880, l’avvento della lampadina elettrica. Successivamente le luci a fluorescenza, a scarica e infine di recente le luci a LED.
L’evoluzione delle sorgenti di luce artificiale, negli ultimi due secoli, si è concentrata sul miglioramento dell’efficienza nei termini di: aumento dei Lumen (lm) emessi e riduzione dell’energia consumata (W). Molte volte l’aumento dell’efficienza è avvenuto anche a scapito della qualità dello spettro di luce emesso.
Questo è particolarmente evidente nel caso dei LED attualmente in commercio, la cui diffusione rapidissima e imponente comincia a porre problemi riguardo alla corretta illuminazione, al comfort visivo e alla salute dell’occhio e delle persone. (vedi articoli scientifici correlati)

Dalla consapevolezza della importanza della qualità della luce, ha preso le mosse la ricerca di Luum® di nuove sorgenti LED in grado di rispondere alle esigenze di efficienza energetica e di qualità dello spettro luminoso.
Luum® da anni seleziona le migliori sorgenti di luce LED presenti sul mercato, molte volte esigendo forniture custom, in grado di superare i problemi dovuti alla bassa qualità.

Italian Painting of XV-XVI Centuries

luum_3rid2

L'AMBIENTE

Le caratteristiche degli ambienti e degli spazi confinati, del loro uso e degli oggetti in esso contenuti interagiscono profondamente con la luce. Le variabili concorrenti sono moltissime e tutte interagendo tra loro creano lo spazio visibile. I volumi, le superfici, i materiali, le pareti, le aperture. La destinazione di uso degli spazi, i percorsi, gli oggetti e tra questi oggetti speciali come sculture, bassorilievi, quadri ed ancora ambienti curvilinei, rettilinei, ruvidi, morbidi, riflettenti, trasparenti, spigolosi, ecc.

Il comfort visivo ed il benessere da esso derivato sono il risultato della corretta analisi e della giusta applicazione delle regole che riguardano le caratteristiche della luce e dell’ambiente in cui essa dispiega i suoi effetti.

Qualità della sorgente luminosa, quantità della irradiazione, direzione della luce, oggetto illuminato, caratteristiche del contesto, osservatore standard e sue declinazioni nelle caratteristiche individuali sono variabili fondamentali nella analisi preliminare per la progettazione illuminotecnica.

L'AMBIENTE

Le caratteristiche degli ambienti e degli spazi confinati, del loro uso e degli oggetti in esso contenuti interagiscono profondamente con la luce. Le variabili concorrenti sono moltissime e tutte interagendo tra loro creano lo spazio visibile. I volumi, le superfici, i materiali, le pareti, le aperture. La destinazione di uso degli spazi, i percorsi, gli oggetti e tra questi oggetti speciali come sculture, bassorilievi, quadri ed ancora ambienti curvilinei, rettilinei, ruvidi, morbidi, riflettenti, trasparenti, spigolosi, ecc.

Il comfort visivo ed il benessere da esso derivato sono il risultato della corretta analisi e della giusta applicazione delle regole che riguardano le caratteristiche della luce e dell’ambiente in cui essa dispiega i suoi effetti.
Qualità della sorgente luminosa, quantità della irradiazione, direzione della luce, oggetto illuminato, caratteristiche del contesto, osservatore standard e sue declinazioni nelle caratteristiche individuali sono variabili fondamentali nella analisi preliminare per la progettazione illuminotecnica.

The Never-seen details

luum_4

LE NECESSITÀ UMANE

Esigenze psico-percettive, biologiche, emotive, culturali, sociali, personali rendono necessaria la progettazione illuminotecnica, la produzione, e l’installazione di apparecchi adatti ad emettere la luce corretta per ogni tipo di ambiente e necessità umana. Solo così si può soddisfare l’esigenza di luce che via via risponde alle basilari necessità di: securizzazione, di luce per lavorare, scrivere, leggere; di luce per conversare, pranzare, rilassarsi; di luci di cortesia; e ancora di luce architetturale, emozionale; di luce decorativa.
Il comfort visivo è il risultato della sapiente miscela di complesse variabili che si svolgono analizzando e calibrando:

    • la sorgente luminosa (intesa come fonte di luce: lampada incandescente, fluorescente, a led o altro);
    • l’oggetto (inteso come corpo che viene illuminato);
    • l’osservatore standard (inteso come la persona ideale che osserva l’oggetto);
    • il contesto (inteso come l’ambiente in cui si svolge l’azione del “vedere”);
    • l’individuo (inteso come la persona fisica concreta -uomo, donna, bambino, anziano- che fruisce dell’illuminazione).

Gli apparecchi d’illuminazione Luum® mettono il progettista illuminotecnico nella condizione di tramutare una semplice illuminazione in una illuminazione ad altissimo comfort visivo e di benessere fisico e mentale.

LE NECESSITÀ UMANE

Esigenze psico-percettive, biologiche, emotive, culturali, sociali, personali rendono necessaria la progettazione illuminotecnica, la produzione, e l’installazione di apparecchi adatti ad emettere la luce corretta per ogni tipo di ambiente e necessità umana. Solo così si può soddisfare l’esigenza di luce che via via risponde alle basilari necessità di: securizzazione, di luce per lavorare, scrivere, leggere; di luce per conversare, pranzare, rilassarsi; di luci di cortesia; e ancora di luce architetturale, emozionale; di luce decorativa.

Il comfort visivo è il risultato della sapiente miscela di complesse variabili che si svolgono analizzando e calibrando:

    • la sorgente luminosa (intesa come fonte di luce: lampada incandescente, fluorescente, a led o altro);
    • l’oggetto (inteso come corpo che viene illuminato);
    • l’osservatore standard (inteso come la persona ideale che osserva l’oggetto);
    • il contesto (inteso come l’ambiente in cui si svolge l’azione del “vedere”);
    • l’individuo (inteso come la persona fisica concreta -uomo, donna, bambino, anziano- che fruisce dell’illuminazione).

Gli apparecchi d’illuminazione Luum® mettono il progettista illuminotecnico nella condizione di tramutare una semplice illuminazione in una illuminazione ad altissimo comfort visivo e di benessere fisico e mentale.

Observing and Realishing
the Masterpieces’ Details

luum_5

IL COMFORT VISIVO

Le sorgenti LED Luum® consentono un maggiore comfort visivo. Esso è oltremodo auspicabile considerato che gli stimoli sensoriali che il cervello processa provengono per più dell’80% dall’apparato visivo. L’importanza di tale canale sensoriale è relativa non solo alla formazione dell’immagine ma anche all’attivazione dei processi ormonali che presiedono al ciclo circadiano (sonno-veglia).
La luce ha così un triplice effetto sull’uomo:

  • Visivo – relativo alla formazione dell’immagine; luce in grado di consentire una adeguata visibilità delle forme, dei dettagli, dei colori.
  • Biologico – relativo alla attivazione fisiologica, metabolica e ormonale; luce di qualità in grado di avere effetti energetici, di allerta e di attenzione; cognitivi in grado di influenzare positivamente capacità mnemoniche, di linguaggio, di apprendimento, di problem solving, di ragionamento e decisionali; in grado di dare stabilità circadiana e di qualità del sonno.
  • Emotivo – relativo alla strutturazione e creazione di atmosfere; influenza sullo stato dell’umore, dello stress.

IL COMFORT VISIVO

Le sorgenti LED “luum” consentono un maggiore “Comfort Visivo”. Esso è oltremodo auspicabile considerato che gli stimoli sensoriali che il cervello processa provengono per più dell’ 80% dall’apparato visivo. L’ importanza di tale canale sensoriale è relativa non solo alla formazione dell’immagine ma anche all’attivazione dei processi ormonali che presiedono al ciclo circadiano (sonno veglia).
La luce ha così un triplice effetto sull’uomo:

  • Visivo – relativo alla formazione dell’immagine; luce in grado di consentire una adeguata visibilità delle forme, dei dettagli, dei colori.
  • Biologico – relativo alla attivazione fisiologica, metabolica e ormonale; luce di qualità in grado di avere effetti energetici, di allerta e di attenzione; cognitivi in grado di influenzare positivamente capacità mnemoniche, di linguaggio, di apprendimento, di “problem solving”, di ragionamento e decisionali; in grado di dare stabilità circadiana e di qualità del sonno.
  • Emotivo – relativo alla strutturazione e creazione di atmosfere; influenza sullo stato dell’umore, dello stress.

Be touched by light

luum_6mod

CONTACT

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio